loading

Quanto costa un foglio di carta stampato?

Immagine per Articolo eD vision 007 1058x529

Immagine per Articolo eD vision 007 1058x529


Da quando faccio questo lavoro, mi sono reso conto che è difficile per l’utente medio accettare che talvolta un foglio stampato possa costare 5 euro e talvolta 30. No, non è un articolo polemico. Anzi! Tutt’altro. Penso che sia sacrosanto per il cliente che va da un grafico conoscere cosa paga con i suoi soldi.

Iniziamo facendo una netta suddivisione tra lavoro d’ingegno (realizzazione grafica) e stampa. La stampa è un processo meccanico il cui prezzo è composto da:

  • Richiesta;
  • Qualità della stampante;
  • Qualità e costi della carta;
  • Qualità e costi degli inchiostri o dei toner;
  • Costi di gestione dell’attività che, in un modo o nell’altro, ricadono su tutti i prezzi dell’attività;
  • Guadagno netto del grafico o della tipografia.

Orientativamente è questo quello che viene pagato con un euro speso per una locandina.

Cosa sono il lavoro d’ingegno e la realizzazione grafica?

Per lavoro d’ingegno mi riferisco all’ideazione mentale della soluzione grafica più appropriata, lo studio dei competitor per fare una grafica all’altezza di chi “sfidiamo”, la ricerca dei caratteri più adeguati al target di utenza che viene definito, e così via. In sostanza, ancora non ho aperto Photoshop ma ho già lavorato diverso tempo (tra bozzetti su carta, schemi mentali, ecc) per creare la grafica “perfetta” per il cliente.

Per realizzazione grafica si intende, senza voler entrare nei tecnicisimi, la preparazione del progetto sul software adeguato di grafica, la creazione delle griglie, la creazione degli elementi grafici (sfondo, oggetti, idee e soluzioni), il copywriting (ovvero la scrittura in termini pubblicitari del messaggio che si vuole comunicare), la vettorializzazione o rielaborazione di elementi forniti, magari, in bassa qualità, lo scontorno di alcuni elementi e via discorrendo.

A tutto questo va aggiunto il processo manuale che, quando il lavoro viene stampato, talvolta, si richiede necessario (rifilature, cordonature, piegature, incollaggi, ecc): le cosiddette finiture.

In conclusione

Se viene richiesta la sola stampa di un’immagine, di una grafica o di qualcosa che il cliente stesso prepara, è una cosa. Se, invece, il cliente richiederà la realizzazione di una grafica, elaborata, con sfondi particolari, testi scritti ad hoc, loghi vettorializzati, e via discorrendo… allora, al costo della stampa, verrà aggiunto il prezzo di lavoro d’ingegno e quello della realizzazione grafica, prezzi che variano in base al tipo di lavoro, che, un buon grafico, riesce a preventivare in maniera abbastanza immediata e che può comunicare al cliente prima dell’inizio dei lavori (per evitare spiacevoli sorprese).

Quando ci si rivolge ad un qualsiasi professionista, che sia un grafico, un medico, un avvocato o un falegname, bisogna tenere in conto che, oltre alle materie prime, dovremo pagare il suo tempo, le sue idee e, soprattutto, la sua competenza e professionalità.

1 Commenti

  • […] Almeno nella mia esperienza, la cosa che mi viene più richiesta è realizzare una grafica per un manifesto promozionale, con supporto per la stampa (ovvero che mi occuperò io di farlo stampare al cliente da una tipografia di mia fiducia). Ogni volta, quando rispondo a questa domanda mi sento chiedere: “costa così tanto un foglio di carta stampato?” (ti invito a leggere, piuttosto, l’articolo Quanto costa un foglio di carta stampato?). […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *