[GUIDA] WooCommerce: come inserire un prodotto

Ricevi in omaggio l'ebook!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

E ricevi in OMAGGIO il mio Ebook “Guida alla Vendita Online di Prodotti e Servizi”.

Ciao! Oggi voglio spiegarti come caricare un prodotto su WooCommerce (il famoso plugin che trasforma WordPress in un ecommerce), in maniera completa, semplice ed esaustiva. Cercherò di fornirti anche spunti e suggerimenti per migliorare l’aspetto e la capacità di vendita della pagina del tuo prodotto. Se qualcosa ti è poco chiara o se hai delle esigenze particolari, puoi lasciare un commento a questo post e sarà per me un piacere fornirti le informazioni necessarie.

Cominciamo immediatamente, senza perderci in inutili premesse. Puoi vedere il video o continuare a leggere.

Creiamo il prodotto

Per cominciare accedi al backend (area amministrativa) di WordPress, poi clicca su Prodotti, infine su Aggiungi nuovo. Da questa pagina potrai creare un nuovo prodotto. Considera che vedrai la stessa identica schermata quando, successivamente, vorrai modificarlo, quindi, una volta compresa e assimilata, sarà un gioco da ragazzi gestire i tuoi prodotti.

La struttura della pagina è davvero molto semplice ed intuitiva. Cominciamo con il “popolare” i vari campi.

Titolo e descrizione estesa

Per iniziare bisogna inserire il nome del prodotto nell’apposito campo. Io ho inserito ED Laptop Gaming Serie X 17” ipotizzando che io voglia vendere un portatile di mia creazione (quanto sarebbe figo). Sotto al campo Nome prodotto trovero un editor di testo. Questo mi permetterà di inserire la descrizione estesa.

NOTA: Tieni conto che WooCommerce prevede una descrizione estesa e una descrizione breve. La descrizione estesa, solitamente, si trova sotto l’immagine del prodotto, quella breve, invece, alla destra dell’immagine del prodotto.

Nella descrizione estesa dobbiamo inserire quante più informazioni possibili. È utile inserire immagini, schemi, diagrammi e tutto ciò che possa agevolare la comprensione delle qualità del nostro prodotto. Per un vino, per esempio, potrebbe essere utile inserire la cosiddetta “Carta d’Identità”; per un Notebook tutti i vantaggi che il cliente ne ricaverà dall’utilizzo; per un colore acrilico potrebbe essere necessario specificarne tutte le caratteristiche, la viscosità, i tipi di materiali su cui rende meglio e così via.

Le Tassonomie

Continuando sull’immagine presentata sopra, andiamo ad impostare le Tassonomie, ovvero le Categorie e i Tag prodotto.

Le Categorie servono a suddividere i prodotti e renderli facilmente ricercabili dal cliente. Esempio: se avessimo un negozio di abbigliamento potremmo avere le categorie:

  • Camicie
  • Pantaloni
  • T-Shirt
  • Cappotti
  • Scarpe
  • Accessori

Le categorie le troviamo sulla sidebar (barra laterale) destra. Nel nostro esempio riportato nell’immagine abbiamo solo due categorie: Senza categoria (che è una categoria di “sicurezza” che crea WooCommerce in automatico e in cui finiscono tutti i prodotti per cui non viene selezionata una categoria specifica), e Laptop. Se volessimo creare istantaneamente una nuova categoria basterà cliccare su + Aggiungi una nuova categoria e inserire il nome che vogliamo assegnarle. Altrimenti ci basterà cliccare sul checkbox (quadratino) alla sinistra della categoria che ci interessa. In questo caso scegliamo Laptop.

I Tag prodotto possono essere utili per mostrare ai clienti diversi prodotti appartenenti a categorie diverse, ma accomunati per qualcosa. Per esempio, se creo un Tag “Gaming” e lo assegno ad i laptop da gaming, ai controller, alle tastiere da gaming, ai monitor da gaming, potrei mostrare in un attimo tutti i prodotti di qualsiasi categoria che sono idonei ad essere acquistati dai videogiocatori. In definitiva, offrono una navigazione trasversale tra i vari prodotti del tuo catalogo, a seconda di quelle che possono essere le tue necessità.

L’utilizzo dei Tag è opzionale e, personalmente, ti consiglio ti utilizzarli solo se strettamente necessario, anche per non confonderti le idee.

Per inserire un tag già usato in altri prodotti, basta digitare le prime lettere e comparirà in un menù a tendina. Per crearne uno nuovo basta digitarlo e premere il tasto invio. In ogni caso, attenzione alle maiuscole: suggerisco sempre di inserirle al posto giusto.

Immagine del prodotto e Galleria

A questo punto, possiamo inserire l’immagine del prodotto e, opzionalmente, una galleria di immagini per mostrare il nostro prodotto da varie angolazioni o in vari tipi di utilizzi.

Per farlo basta cliccare su Imposta immagine prodotto nell’apposito riquadro situato sempre nella sidebar di destra. Si aprirà la Libreria Media di WordPress e potrai scegliere tra le immagini già caricate sul sito o caricarne di nuove. Attenzione: può essere caricata una sola immagine prodotto.

La stessa procedura può essere fatta per la galleria, cliccando su Aggiungi immagini alla galleria prodotto. Qui possiamo selezionare più immagini da mostrare e sceglierne l’ordine di visualizzazione. Per farlo, bisogna selezionare la prima immagine poi premere il tasto CTRL sulla tastiera e cliccare sulle altre immagini da aggiungere.

Per modificare l’ordine delle immagini in galleria, una volta aggiunte, puoi semplicemente trascinarle nella posizione che preferisci.

In entrambi i casi bisogna creare delle immagini JPG o PNG di dimensioni minime 1000×1000 e comunque sempre quadrate (rapporto 1:1).

NOTA: la visualizzazione delle immagini da parte del cliente sul frontend (area pubblica del sito internet) può variare a seconda del tema scelto

Tipologia di prodotto

A questo punto bisogna spiegare la tipologia dei prodotti che WooCommerce è in grado di gestire, perché sarà di fondamentale importanza da qui in avanti. WooCommerce, nativamente, gestisce diversi tipi di prodotto, ma, in questa guida, ne tratteremo solo due:

  • Prodotto semplice, ovvero un prodotto venduto così com’è senza alcun margine di personalizzazione. Per esempio, potrebbe essere una calcolatrice scientifica: non puoi scegliere il colore, né la dimensione, né la grandezza. Il modello è quello: prendere o lasciare.
  • Prodotto variabile, ovvero un prodotto che può essere personalizzato. Esempio lampante è una T-Shirt, di cui si può scegliere la taglia e il colore.

Prodotto semplice: i dati prodotto

Ipotizziamo di voler inserire un prodotto semplice, dunque venduto così com’è, senza alcuna personalizzazione. In questo caso dal menù a tendina nel box Dati prodotto sceglieremo la voce Prodotto Semplice.

Tab: Generale

Nel Tab Generale inseriremo il prezzo di listino e quello in offerta (se volessimo offrire uno sconto). Cliccando sulla voce Pianifica, potremo stabilire l’inizio e la fine della promozione, in modo da non dovercene più preoccupare.

Tab: Inventario

Nel campo Inventario inseriremo il COD o SKU (in inglese). Si tratta di un codice univoco interno per una migliore gestione del magazzino. Sarebbe ottimo inserire lo stesso codice utilizzato sul gestionale utilizzato in azienda (se lo usi). Ricorda che il COD o SKU deve essere diverso per ogni prodotto e per ogni sua variazione. È molto utile per ricerche veloci quando si ha un catalogo ricco e complesso.

Possiamo decidere se gestire o meno le scorte di magazzino, trasformando WooCommerce in un vero e proprio gestionale. Cliccando su Abilita gestione inventario nei prodotti inventario nei prodotti possiamo indicare la reale quantità di prodotti disponibili per evitare che i clienti prenotino più quantità di quelle realmente disponibili.

NOTA: Nei prodotti variabili, come vedremo più avanti, questa funzione va tenuta assolutamente DISABILITATA. Poi ti spiegherò il perché.

Se non utilizziamo la Gestione Magazzino, possiamo mettere fuori stock il prodotto quando ci accorgiamo che abbiamo finito le nostre scorte. Per farlo basterà aprire il menu a tendina alla voce Status magazzino e selezionare Esaurito. La voce Ordine arretrato presente nello stesso menù a tendina, invece, abbinata alla Gestione Magazzino attiva, permette al cliente di prenotare quantità superiori a quelle disponibili in magazzino, comunicando che sono disponibili su ordinazione e che, quindi, ci sarà un tempo di attesa più lungo.

Apponendo una spunta su Venduto singolarmente, invece, impone al sistema di permettere ai clienti di inserirne un solo pezzo per ordine. Questa funzione è ottima in caso di prodotti particolarmente voluminosi o quando applicate scontistiche da capogiro.

Tab: Spedizione

A questo punto ci troviamo nel Tab Spedizione. Qui è fondamentale impostare il peso dell’oggetto e le relative dimensioni sia per essere visualizzate nella Scheda Prodotto dal cliente, sia per eventuali plugin di calcolo di spese di spedizione in base al peso. Per sicurezza, io suggerisco di inserire sempre questi dati nella fase di inserzione dei prodotti, fin dall’inizio. Possono sempre tornare utili in futuro.

NOTA: La Classe di spedizione va impostata solo ed esclusivamente se, in fase di configurazione di WooCommerce, siano state create. Le classi di spedizione servono per diversificare le spese di spedizione a seconda del tipo di prodotti. Per esempio, se vendo oggetti molto piccoli e prodotti voluminosi e pesanti, potrei creare una classe di spedizione per i prodotti voluminosi e attribuire un costo di spedizione superiore. Ma questo è un argomento che meriterebbe un altro articolo. Qui lo voglio solo accennare, per non confonderti le idee.

Tab: Articoli collegati

Gli Articoli collegati sono di vitale importanza per le strategie di Marketing. In questa schermata possiamo selezionare dal nostro catalogo i prodotti da offrire in Up-sell (ovvero in SOSTITUZIONE al prodotto che il cliente sta visionando) o in Cross-Sell (ovvero prodotti complementari da aggiungere OLTRE al prodotto che il cliente sta visionando).

I prodotti Up-Sell compaiono, generalmente sotto la Descrizione Estesa nella pagina prodotto visibile ai clienti. I prodotti Cross-Sell, invece, compaiono nella pagina del carrello.

Tab: Attributi

Adesso ci addentriamo negli Attributi. Nei prodotti semplici, al contrario di quanto avviene per i prodotti variabili, gli Attributi servono esclusivamente per descrivere il prodotto attraverso una scheda tecnica.

Possiamo utilizzare Attributi personalizzati, che vengono utilizzati solo ed esclusivamente per il prodotto in questione, oppure selezionare un Attributo Globale, selezionabile per tutti i prodotti del catalogo.

La differenza sta nei filtri di ricerca. Mi spiego meglio. Gli Attributi globali, al contrario di quelli personalizzati, permettono di creare dei filtri di ricerca all’interno del sito per specifici attributi. Per esempio filtrare i prodotti per marca, per colore, per taglia, per una funzionalità specifica.

Se l’attributo lo abbiamo creato precedentemente tramite Prodotti » Attributi (attributo globale) allora lo troveremo nel menù a tendina. Altrimenti possiamo selezionare Attributo personalizzato per il prodotto e cliccare su Aggiungi. Vedremo una schermata del genere.

Nel campo Nome: metteremo il nome dell’attributo, per esempio Hard Disk. Nel campo Valore(i): inseriremo il valore dell’attributo, per esempio: 256 Gb.

Ipotizziamo che il nostro Laptop abbia due Hard Disk, uno SSD da 256 Gb e uno HDD da 1Tb. Possiamo inserire in Valore(i)

SSD: 256 Gb | HDD: 1 Tb

In questo modo compariranno entrambi sulla stessa riga della descrizione. Poi, replichiamo l’operazione finché abbiamo inserito tutti i dati necessari. Alla fine, la scheda tecnica comparirà più o meno così agli occhi del cliente (l’aspetto grafico può variare a seconda del tema utilizzato). Alla fine clicchiamo su Salva Attributi.

Prodotto variabile: i dati prodotto

Come anticipato, i prodotti variabili sono quei prodotti che possono essere personalizzati. L’esempio lampante è la T-Shirt che varia in colore e misura.

Per creare un prodotto variabile, bisogna selezionare, dal menù a tendina del box Dati Prodotto, la voce Prodotto Variabile.

Come puoi notare è scomparsa la voce Generale e si passa direttamente ad Inventario, inoltre è comparsa la voce Variazioni, subito dopo Attributi.

Bisogna compiere praticamente gli stessi passaggi dei prodotti semplici, ricordandoti di lasciare disabilitata la Gestione Magazzino presente in Inventario. Questo perché, altrimenti, scavalcherà le singole giacenze delle singole variazioni o, peggio ancora, ti imposterà il prodotto come esaurito per tutte le variazioni. (se per sbaglio mettessi 0 come quantità o se lasciassi vuoto il campo).

Tab: Attributi prodotti variabili

A questo punto bisogna creare gli Attributi che verranno utilizzati per le variazioni. Ipotizziamo di voler permettere ai nostri clienti di poter selezionare il modello di scheda video del nostro Laptop e la capienza dell’hard disk.

Bisogna creare i due attributi e impostarli come da immagine.

In questo caso ho utilizzato degli Attributi Globali, precedentemente creati. Se userai gli attributi personalizzati dovrai fare qualcosa del genere:

Bene. Come vedi ho spuntato Usato nelle variazioni e l’ho fatto solo per questi due Attributi. Tutti gli altri (Brand, colore, CPU, ecc) NON devono avere la spunta su Usato nelle variazioni.

Clicchiamo su Salva Attributi e andiamo spediti in Variazioni.

Tab: Variazioni

Dal Menù a tendina Aggiungi Variazione, selezioniamo Crea variazioni da tutti gli attributi e clicchiamo su VAI.

WooCommerce creerà tutte le possibili combinazioni, per un massimo di 50 variazioni per volta. Quindi se il tuo prodotto è particolarmente complesso, tale da prevedere oltre 50 variazioni, ripeti più volte l’operazione.

Alla fine dell’elaborazione verrà fuori questa schermata.

Come vedi, compaiono tutte le possibili combinazioni. Fondamentalmente sono tanti prodotti. Per ognuno di questi, adesso, dobbiamo impostare prezzi, disponibilità in magazzino, immagine prodotto e COD. Per farlo avviciniamo il mouse ad una riga specifica e clicchiamoci sopra. Si aprirà questa visuale.

Cliccando sulla Fotografia stilizzata, potremo impostare un’immagine differente per la nostra variazione. Molto utile se prevede un cambio colore o modello. Se non inseriamo nulla verrà visualizzata sempre l’immagine che abbiamo impostato all’inizio.

Successivamente impostiamo il COD: ricorda che deve essere diverso dal codice del prodotto madre.

Possiamo impostare, come per i prodotti semplici, se vogliamo gestire o meno il magazzino, il prezzo di listino e il prezzo scontato, così come il peso e le dimensioni se queste variano rispetto al prodotto madre (ovvero rispetto a quello che abbiamo inserito nel tab Spedizioni). Se non ci sono variazioni di peso e dimensioni, possiamo tranquillamente lasciare vuoti questi campi.

Una volta effettuate le modifiche necessarie possiamo compiere gli stessi passaggi per tutte le variazioni. Se hai letto con attenzione come impostare un prodotto semplice, sarà semplicissimo “popolare” i campi di ogni variazione.

Alla fine clicca su Salva le modifiche, che si trova subito dopo l’ultima variazione.

Breve descrizione del prodotto

Arriviamo all’ultimo passaggio, ovvero la descrizione breve. Questa verrà visualizzata dal cliente alla destra della foto prodotto. In questo campo bisogna inserire poche righe di testo, che però indichino le caratteristiche principali del prodotto in questione. Io, per esempio, per il nostro Laptop l’ho impostata così.

Anteprima

A questo punto, si può tornare in alto alla pagina e cliccare su Anteprima, per visualizzare il risultato finale. La pagina comparirà più o meno così. L’immagine è molto lunga, alla fine dell’immagine continuo la guida.

Pubblicazione

Abbiamo visto la nostra anteprima e la pagina del prodotto è veramente bella e completa. A questo punto, soddisfatti di quanto fatto, possiamo tornare sulla pagina di modifica del prodotto e cliccare il tasto pubblica per cominciare a vendere la nostra creatura.

Conclusioni

Abbiamo visto come creare una pagina prodotto efficace, in pochi semplici step. Spero di essere stato esaustivo, nei limiti di quanto un blog possa permettere. Di sicuro avrei voluto approfondire di più gli argomenti, parlando di prodotti virtuali e scaricabili, parlando più specificatamente di Tag e Categorie, mostrandoti come creare Attributi Globali. Purtroppo già così l’articolo è stato complesso da redigere e corredare da immagini e spero che tu possa apprezzare il risultato, frutto di giorni di lavoro.

Se vuoi saperne di più lascia un commento, sarò felicissimo di risponderti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su