fbpx
loading

Che tipo di sito internet scegliere? 5 idee per i tuoi progetti

che sito internet scegliere 1200x600

Vuoi un sito internet? Diciamocelo chiaro: quando si tratta dei nostri progetti è sempre difficile prendere delle decisioni, capire che tipo di scelte fare, vuoi per la paura di sbagliare, vuoi perché scegliere non è mai facile. Quando si tratta di siti internet, ahimé, la cosa diventa molto più difficile, anche perché non tutti conoscono (e riconoscono) a pieno le potenzialità del web.

Per correre in tuo aiuto, ho pensato a 5 idee pratiche che potrebbero giovare alla tua attività in modo concreto, suggerendoti funzioni far integrare sul tuo sito internet che già hai o sul nuovo website che ti farai realizzare, illustrandoti i vantaggi che potrebbero portare al tuo mulino.

1. Gestione appuntamenti

Oggi come oggi siamo tutti abituati a fare qualsiasi cosa dal PC o dallo smartphone. Perché non realizzare sul tuo sito internet un sistema di gestione degli appuntamenti?

Immagina che i tuoi clienti possano accedere ad un’area riservata, vedere quando sei libero e fissare un appuntamento. A quel punto, una notifica sullo smartphone ti avviserà che è stato fissato un nuovo incontro e te lo ricorderà il giorno prima e un’ora prima di esso. Potrebbe esser un ottimo strumento di conversione, semplificherebbe la tua gestione aziendale e sarebbe un servizio in più per i tuoi clienti.

2. Area riservata ai clienti

Mettiamo caso che tu sia un Commercialista e che abbia centinaia di clienti sparsi per la tua regione, o per la tua provincia. Oppure che il tuo lavoro sia sempre in mobilità. Bene. Creando un’area riservata ai clienti sul tuo sito internet, potrai permettere loro di accedere attraverso un nome utente ed una password, caricare i propri documenti, scaricare le ricevute, controllare lo stato dei pagamenti, scadenze e le ultime novità in ambito finanziario.

Questo servizio ti aiuterebbe a mantenere saldo il rapporto con i tuoi clienti, che avrebbero un servizio digitale di tutto rispetto sempre a disposizione. Puoi decidere di offrire il servizio gratuitamente a tutti i tuoi clienti o di far pagare un’aggiunta per l’emissione del servizio. Utile ed efficace.

Consigliato anche per geometri e architetti, amministratori di condominio, studi fotografici e tanto altro ancora.

3. Preventivi On-Line

Concedere agli utenti di comporre autonomamente e gratis preventivi online sul tuo sito è, senz’altro, una buona tecnica di conversione. È un servizio che richiede uno sforzo minimo se il tuo listino è ben definito. In realtà, potresti far inserire in un carrello virtuale tutti i servizi di cui hanno bisogno, farteli spedire per mail e poi tu preparerai un preventivo ad hoc, oppure far formulare il preventivo direttamente al tuo sito internet in tempo reale. Potresti, inoltre, fare in modo che gli utenti che richiedono un preventivo dal tuo sito internet possano godere un particolare sconto o qualsivoglia benefit.

Ormai, ogni attività deve confrontarsi col mondo del web ed è importante tentare di acquisire clientela fuori dalle mura amiche. Tra l’altro, complici i grandi marketplace e i grandi fruitori di servizi del web, siamo tutti quanti abituati ad avere informazioni immediate.

Non vorrai mica rimanere indietro?

4. Blog

Il Blog non passa mai di moda. Si evolve, muta, si adatta alle esigenze del web e si riscopre giovane e fresco. Tenere un diario di bordo tramite il quale raccontare le tue storie, o dare informazioni utili che possano interessare la tua utenza, è una delle soluzioni più economiche e funzionali per posizionarsi sui motori di ricerca e attirare nuovi potenziali clienti.

Avrai sentito parlare di Content Marketing? Dai una lettura qui se vuoi saperne di più.

5. Vendita on-line di prodotti e servizi

Ultimo, ma non per ordine di importanza, è la possibilità di integrare sul tuo sito internet un sistema di vendita on-line, che possa affiancare la tua attività. Quando si parla di ecommerce, però, si pensa quasi sempre alla sola vendita di prodotti fisici: l’orologio, il bagnoschiuma, il notebook o il miele biologico. La verità è che su internet puoi anche vendere prodotti digitali (software, immagini, moduli, libri, video) e servizi (sottoscrizioni in abbonamento al servizio di consulenza online, corsi, webinar e altro).

Conclusioni

Ti do un’altra chicca. Se la tua attività fa parte di una di queste categorie, sappi che la richiesta on-line dei tuoi prodotti è altissima, quindi ti suggerisco di approfittarne!

  • Produzione agricola (vino, olio, prodotti biologici, insaccati)
  • Ristoranti & B&B
  • Sviluppo software ad hoc per aziende
  • Prodotti artigianali
  • Liberi professionisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *